Categoria: Memorie

C’era una volta in America

Prima di essere in gran parte assorbita da Chinatown, Little Italy rappresentava l’approdo sicuro per migliaia di emigrati. Il luogo dove sentirsi a casa anche a km e km di distanza. Se lo ricorda bene Me Cumpari Turiddu a cui bastava passeggiare tra i quartieri di Lower Manhattan per immergersi in un sud a cui si sentiva…

Continua a leggere…

Un italo americano a New York

Quando la nonna arrivò a New York aveva quasi cinquant’anni mentre suo figlio era poco più che ventenne. Per tutta la loro vita non sciolsero mai il legame con la loro Sicilia. I profumi, la cucina, il linguaggio e le tradizioni si erano solo “trasferite” più lontano. Non cambiava molto, faceva solo più freddo. Per Turiddu,…

Continua a leggere…

Memories: Nuovo Cinema Paradiso

Appesa su una delle pareti laterali del Ristrò, campeggia maestosa una locandina originale del film “Nuovo cinema Paradiso”. Per molti ospiti quel poster è un mero dettaglio, una semplice decorazione. Per Cumpari Turiddu, invece, rappresenta molto di più. Era una sera di pioggia del 1990 quando un Turiddu poco più che trentenne si “infilava” per…

Continua a leggere…

Memories: Gelo d’Anguria, ed è subito estate!

L’universo secco all’improvviso cancellato da questo firmamento di freschezza lascia cadere la frutta traboccante: si aprono i suoi emisferi mostrando una bandiera verde, bianca, scarlatta, che si scioglie in cascata, in zucchero, in delizia! (Ode all’Anguria, Pablo Neruda)   A New York le angurie arrivavano grosse e dolcissime ma con una buccia sottile e delicata…

Continua a leggere…

Memories: tu vo’ fa l’Americano

Era la metà degli anni ’50 e dalle radio di mezzo mondo echeggiava la hit più famosa di quello che verrà ricordato come uno dei più grandi autori e interpreti della musica napoletana e italiana dal secondo dopoguerra a oggi: Renato Carosone. L’unico, insieme a Domenico Modugno, ad aver venduto dischi negli Stati Uniti senza…

Continua a leggere…

Ricordi d’America, lo swing di Duke Ellington

A Elizabeth Street era un tripudio di siciliani. Cumpari Turiddu ricorda ancora con nostalgia Donna Peppina, una vecchia nobildonna originaria di Ramacca, che aveva dato alla nonna la ricetta della “pasta co’maccu”. Lei la preparava il giorno di San Giuseppe, com’era usanza “du paisi”. Una vera “Sophisticated Lady”, proprio come quella descritta nella canzone di Duke…

Continua a leggere…