fbpx

Giorno: 3 Luglio 2018

I nostri Presidi Slow Food, il suino nero dei Nebrodi

Del maiale non si butta mai niente” ripeteva la nonna al piccolo Turiddu, ricordando di quando, vicino ai giorni di festa, ci si preparava al rito dell’uccisione del maiale.

È una tradizione che può sembrare cruenta oggi, ma all’epoca la disponibilità di carne era poca e questo era l’unico modo per garantirsi grasso e riserve per il periodo invernale. Basta pensare che la carne di un solo animale permetteva la sopravvivenza di una famiglia per un intero anno.

Continua a leggere…