Il diario di Turiddu

Marmellate di Me Cumpari Turiddu: i sapori genuini della Sicilia

Quest’inverno Me Cumpari Turiddu si è dato molto da fare: con le arance e i mandarini delle sue proprietà ha prodotto una piccola quantità di marmellate gustose e saporite. Confetture realizzate secondo le ricette della nonna: solo tanta frutta fresca tagliata a mano, zucchero di canna e succo di limone. E poi pazienza, cura e amore per recuperare e trasmettere,…

Continua a leggere…

I nostri Presidi Slow Food, il miele di Ape Nera sicula

Per il miele Cumpari Turiddu ha una vera e propria passione. La stessa di Carlo Amodeo, colui che con la sua apicultura ha il merito aver impedito l’estinzione dell’ape nera sicula, oggi Presidio Slow Food. Avviato nel 2008 per lanciare un allarme circa il rischio di estinzione di questa razza autoctona, oggi il Presidio conta otto allevatori che, dal gennaio…

Continua a leggere…

Ricordi d’America, lo swing di Duke Ellington

A Elizabeth Street era un tripudio di siciliani. Cumpari Turiddu ricorda ancora con nostalgia Donna Peppina, una vecchia nobildonna originaria di Ramacca, che aveva dato alla nonna la ricetta della “pasta co’maccu”. Lei la preparava il giorno di San Giuseppe, com’era usanza “du paisi”. Una vera “Sophisticated Lady”, proprio come quella descritta nella canzone di Duke…

Continua a leggere…

Ricette dal passato: il cous cous dolce delle monache di Santo Spirito

Questo dolce siciliano è una ricetta delle suore cistercensi del Monastero di Santo Spirito Agrigento. Un segreto da sempre custodito tra le mura dell’antico convento, tramandato nei silenzi della clausura. Cumpari Turiddu ha però scoperto cosa rende celestiale questo dolce e non vede l’ora di farvelo assaggiare. La ricetta rivisitata è un impasto delicato di semola,…

Continua a leggere…